Questo sito usa cookies, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti il consenso all'uso dei cookies.
Se non sei d'accordo o necessiti di ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

MySQL: Il database open source che ha sfidato i giganti

Emilio Scalise, TechAdvisor esperto nell’integrazione di prodotti open source, ripercorre la storia del database MySQL e offre consigli tecnici per sfruttare al meglio i vantaggi del prodotto.

Il TechAdvisor parla delle origini di MySQL e descrive la sua evoluzione, generata dall’interazione tra la comunità open source e le aziende che nel corso degli anni hanno contribuito alla pacchettizzazione del prodotto.

Leggete i dettagli tecnici per scoprire la particolare flessibilità di questo prodotto, la sua architettura e le modalità di configurazione in alta affidabilità.

Si rinnova l’appuntamento con l’Open Source Day di Red Hat

Il Simposio sull’Open Source è alla sua quinta edizione

Milano, 2 maggio 2011 – Ritorna, per il quinto anno consecutivo, l’Open Source Day di Red Hat che – in programma il 14 giugno a Roma nella lussuosa cornice dell’Hotel Sheraton Golf Parco de' Medici - ha l’obiettivo di informare sugli ultimi trend e sulle novità tecnologiche legate al mondo Open Source. Il Simposio, che quest’anno vedrà anche la partecipazione di IDC, offre una panoramica sui vantaggi economici e strategici e sui possibili sviluppi derivanti dall’utilizzo di soluzioni Open Source.

vSphere e la virtualizzazione dei data center

Nell'ambito dell'ottimizzazione delle risorse e degli spazi all'interno dei datacenter, i diversi colossi dell'IT hanno proposto soluzioni differenti per far fronte alle costanti richieste di server a basso costo. La più efficiente di queste soluzioni è la virtualizzazione, la tecnica per cui un server fisico, piuttosto prestante, ospita diversi sistemi che ne condividono l'architettura. Ognuno di questi sistemi, definiti come macchine virtuali, può essere configurato secondo le necessità attraverso l’assegnazione di una quantità specifica di risorse del sistema, tale da ridurre gli sprechi e di massimizzare le prestazioni in presenza di servizi critici.

Perché scegliere la virtualizzazione

Virtualization, server consolidation, hardware abstraction, portability sono termini estremamente attuali che permettono di dare risposte innovative a differenti esigenze.

Ma quali sono i vantaggi della virtualizzazione? I  nostri tecnici hanno preparato per voi un elenco dei principali motivi per i quali ogni azienda dovrebbe prendere in considerazione questa opzione. Ottimizzazione delle risorse. E’ possibile consolidare numerose virtual machines (VM) su un numero limitato di sistemi e successivamente ripartizionare a piacimento le stesse in funzione del carico manualmente o in modo automatico e senza interruzione dell’elaborazione delle singole VM. Strumenti specializzati di provisioning possono accendere, spegnere e spostare le VM, in base ad eventi configurabili. In tal modo è possibile ridurre l’HW e ottenere un risparmio tangibile.

Linux in azienda, quando il “servizio” fa la differenza

I sistemi open source nelle grandi aziende sono ancora poco diffusi, tuttavia rappresentano una realtà in enorme crescita e diventano sempre più interessanti per gli IT manager che vogliono liberarsi dal cosiddetto “lockin” dei vendor di soluzioni proprietarie. Linux e i suoi “fratelli” sono un’entità piccola, una nicchia, ma godono di un credito via via crescente.