Questo sito usa cookies, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti il consenso all'uso dei cookies.
Se non sei d'accordo o necessiti di ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Basata su tecnologia Red Hat, la piattaforma Mailware di Babel permette a Telecom Italia di offrire servizi avanzati di messaging & collaboration abbattendo sensibilmente i costi operativi e minimizzando gli effetti di vendor lock-in.

Red Hat, leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, e Babel, System Integrator specializzato nella realizzazione di progetti innovativi ad elevato contenuto tecnologico, hanno realizzato, su progetto di Telecom Italia, una piattaforma per la creazione e l’offerta di servizi avanzati di comunicazione.

La piattaforma è stata realizzata utilizzando Red Hat Enterprise Linux e Global File System e permette di creare con semplicità ed efficacia servizi avanzati di Messaging in grado di integrare e completare un’offerta di base già esistente. Servizi avanzati quali Groupware, Mobile Push, Fax Server, VoIP, servizi di Videoconferenza ed Instant Messaging possono essere sviluppati ed implementati in modo efficace ed in tempi ridotti, andando ad arricchire l’offerta dell’operatore verso una clientela di tipo enterprise.

La soluzione Mailware di Babel, estremamente flessibile, aperta e tecnologicamente innovativa è interamente basata su standard tecnologici di riferimento che garantiscono un elevato livello di flessibilità e il rispetto di rigidi requisiti di sicurezza, affidabilità e scalabilità. I sistemi Mailware ottimizzano le capacità elaborative e possono scalare con semplicità ed efficacia, semplicemente con l’aggiunta di risorse aggiuntive e senza modifiche strutturali. Il tutto evitando i rischi connessi al vendor lock-in, grazie all’esteso ricorso a soluzioni Open Source.

Afferma Mauro Nanni, già responsabile della direzione Top Clients di Telecom Italia al tempo in cui vennero operate le scelte tecnologiche che hanno portato all'ingegnerizzazione del servizio , “Telecom Italia ha individuato nelle tecnologie Babel e Red Hat la possibilità di implementare una nuova soluzione per l’offerta di servizi di messaggistica avanzati con alte caratteristiche di flessibilità ed efficienza economica che arricchisce e completa il portafoglio di servizi ICT per il mercato Top ed Enterprise di Telecom Italia.

“L’utilizzo della tecnologia Red Hat ci ha permesso di creare una piattaforma efficiente, in grado di sfruttare al meglio tutti i vantaggi tipici dell’Open Source, ovvero l’interoperabilità e la scalabilità, oltre al contenimento dei costi”, spiega Riccardo Fiano Direttore Business Development di Babel. “Il nostro cliente è ora in grado di far evolvere la propria infrastruttura e comporre l’offerta di servizi preservando un elevato livello di autonomia nelle scelte tecnologiche, garantendo il rispetto degli standard tecnologici di riferimento. Una scelta questa che garantisce la massima interoperabilità tra le componenti e che permette di dosare le risorse con modularità per rispondere alle mutevoli esigenze del mercato facendo leva sulle potenzialità interne e la maturità tecnologica per contrastare l’incidenza dei canoni annuali destinati al pagamento delle licenze dei software e acquisendo di fatto maggiore competitività ed appeal nella propria offerta di Servizi”

“La scelta tecnologica effettuata da Babel, ed il successo della piattaforma progettata congiuntamente a Telecom Italia, mostrano come le soluzioni Red Hat siano in grado di portare vantaggi significativi al business delle aziende nostre clienti, permettendo loro di porsi sul mercato in maniera più efficace ed aggressiva”, conclude Gianni Anguilletti, Country Sales Manager di Red Hat Italia. “La piattaforma Red Hat permette ai clienti di ridurre i propri costi operativi e contemporaneamente di personalizzare maggiormente i propri servizi, acquisendo scalabilità e flessibilità, qualità fondamentali in un mercato competitivo quale quello delle telecomunicazioni.”

TechAdvisor team

I TechAdvisor Par-Tec studiano le tecnologie, gli standard e le normative connesse alle diverse aree di competenza e si impegnano a condividere le proprie conoscenze con la comunità. Sono parte attiva del processo di prevendita e delivery dei progetti e dei servizi professionali erogati dall'azienda.