Questo sito usa cookies, anche di terze parti. Se continui a navigare nel sito, presti il consenso all'uso dei cookies.
Se non sei d'accordo o necessiti di ulteriori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy.

Martedì, 30 Novembre 1999 00:00

Funambol in Azienda

Assistiamo ad una sempre maggiore richiesta di accedere alle proprie informazioni personali da mobile. L'email ci fa' comunicare, rubrica e calendario ci fanno incontrare: da questa semplice osservazione nascono le moltissime soluzioni attuali che si scontrano con i costi crescenti di un parco Blackberry sempre meno gestibile. Se il management sfoggia un nuovissimo BB Torch appoggiandosi spesso a costose piattaforme proprietarie, il grosso dei dipendenti - magari con iPhone o Nokia - resta tagliato fuori dalle funzionalità di collaborazione.

La differenza tra le device business e quelle consumer però è sempre più labile – e quindi abbiamo deciso di dare a tutti i dipendenti la possibilità di sincronizzare i dati del proprio mobile con i server Mailware aziendali.

Abbiamo scelto Funambol, un SyncML Server opensource. Quasi tutti i cellulari hanno un'applicazione per sincronizzare rubrica e calendario: pochi sanno che si tratta di un client SyncML. Funambol Inc. rilascia gratuitamente i client per altre device, dall'iPhone ad Android, passando per BB. Tra i clienti annovera anche AOL e Canonical Ltd, la società che distribuisce Ubuntu.

A differenza di ActiveSync - creato e gestito da Microsoft - SyncML è il protocollo standard per la sincronizzazione di dati personali concordato dall' Open Mobile Alliance: il consorzio mondiale dei produttori di cellulari.

 

Open standards nelle informazioni personali

In azienda comunichiamo tramite la Mailware Collaboration Suite, una web application Java che integra webmail, calendar, chat e una serie di altri servizi interni.

Mailware Collaboration Suite immagazzina i dati personali con protocolli standard come IMAP, CalDAV, LDAP, XMPP. Così è indipendente da software specifici e semplifica e migrazioni.

Funambol quindi si integra trasparentemente nella nostra architettura, poiché comunica esclusivamente con le varie sorgenti di dati.

Nell'immagine a lato vediamo come MCS espone i vari servizi posti nel backend.

 

Funambol Data Sync

Funambol è una web application che, come Mailware, utilizza HTTPS. Nessuna modifica ai firewall, né dello stack di sicurezza dei dati aziendali, descritto dall'immagine a fianco:

  1. Firewall
  2. Secure Socket Layer
  3. Http Proxy
  4. Autenticazione sull'application server
  5. ACL nei protocolli di accesso

La sincronizzazione avviene attraverso una serie di chiamate HTTPS in cui cellulare e server si scambiano gli oggetti presenti nei rispettivi archivi. Le componenti vengono schematizzate di seguito.

La prima componente di Funambol, detta officer, si occupa dell'autenticazione e dello smistamento delle chiamate tra i vari backend. Quindi ci sono le SyncSource, che gestiscono lo scambio e l'archiviazione vera e propria dei dati scambiati. Ogni produttore di cellulari archivia i propri dati in formati leggermente differenti e non pienamente standard: gli oggetti, che siano meeting, note o contatti, vengono quindi normalizzati dalle Synclet: veri e propri filtri che vengono applicati ai dati in transito.

 

Una soluzione scalabile 

La possibilità di adattare Funambol alla nostra architettura, e non il contrario, è stata un grosso vantaggio: abbiamo infatti creato una soluzione scalabile anche per la sincronizzazione.

MCS può distribuire i dati su più server archiviando su LDAP le informazioni di partizionamento come i riferimenti dei server di posta di backend, del calendario e delle rubriche.

Tramite un apposito officer, gestiamo le informazioni di partizionamento, indirizzando le richieste di sincronizzazione su back-end indipendenti.

Abbiamo quindi lavorato su tre diversi moduli per Funambol, rilasciati tutti in GPL su sourceforge.net e su funambol.com:

  • uno per autenticare distribuendo le richieste di sincronizzazione tra tutti i vari backend;
  • uno per sincronizzare i contatti personali con Ldap;
  • uno per sincronizzare il calendario personale via CalDAV (eg. Apple Calendar Server, Bedework, Google Calendar)

Questa parte è stata entusiasmante perché ci ha messo in contatto con le community di diversi software e ci ha permesso di approfondire diverse tematiche legate alla sincronizzazione e alll'archiviazione standardizzata dei dati, tanto da essere invitati ad intervenire ad una Developer Conference di Funambol tenutasi al Politecnico di Milano.

 

 

Roberto Polli

Lavora alla migrazione di grandi infrastrutture IT su soluzioni aperte. Sviluppa in Python, C e Java alimentando le community di diversi FLOSS e cercando di portare innovazione sociale e IT. È RHCE e RHCVA e per passione mantiene alcuni software liberi. Una vita fa si è laureato in Matematica, e ne va molto orgoglioso.